CHRISTIAN DE SICA

2009

Regia: Pupi Avati
Soggetto: Pupi Avati
Sceneggiatura: Pupi Avati
Produttore: Antonio Avati, Duea Film, Medusa Film
Musiche: Riz Ortolani
Christian interpreta: Luciano Baietti

Christian De Sica
Laura Morante
Luca Zingaretti
Nicola Nocella
Sydne Rome
Massimo Bonetti
Marcello Maietta
Manuela Morabito
Fabio Ferrari
Alessandra Acciai
Alberto Gimignani
Giulio Pizzirani
Gisella Marengo
Emanuele Salce
Cristian Marazziti

Luciano Baietti è un imprenditore senza scrupoli romano, trapiantato a Bologna, che sposa Fiamma pur di venire in possesso di un gruppo di immobili che la donna possiede. Dopo la vendita di questi immobili lascerà la famiglia e, grazie alle idee truffaldine di Sergio Bollino, fonderà una Holding, la Baietti Enterprise, una società molto conosciuta ma basata su bilanci truccati e che ha la sua forza nei ricatti e nelle raccomandazioni.
Baietti dal matrimonio ha avuto due figli, Paolo e Baldo, che ha abbandonato come ha fatto con la moglie; il più grande, Paolo, è un ragazzo disilluso che sa bene che razza di persona sia il padre; Baldo, invece, è studente del Dams con la passione per i film horror, e nutre affetto e ammirazione per il genitore che l'ha lasciato. Baietti è ad un passo dalle nozze con Dina Diasparro, imprenditrice potente che da poco ha aperto una lista civica; il consiglio d'amministrazione spera che Baietti, sposandola, assicuri l'immunità dell'azienda dai controlli fiscali e penali che si stanno facendo pressanti.
Un' ulteriore mossa per mettere al sicuro l'azienda è quella di cedere tutti i beni all'ingenuo Baldo così che, anche in caso di condanna, le proprietà verrebbero salvate. Il ragazzo viene invitato al matrimonio a fare il testimone e il padre, che ha usato questo espediente per "riavvicinarsi" al figlio, gli comunica di volergli cedere l'azienda per espiare le colpe della sua lunga assenza.
Durante il successivo consiglio d'amministrazione Baldo scopre la realtà: la holding a un passo dal fallimento ha evaso il fisco e deve allo stato una somma di più di 55 milioni di euro. Solo a quel punto il ragazzo capisce di essere stato raggirato e fugge. Viene intercettato da Bollino che convince il giovane a trattenersi con la scusa di finanziare il suo film horror. Il giorno delle nozze arriva un avviso di garanzia per Luciano, che viene arrestato e condotto in carcere. Tutte le proprietà vengono confiscate e un anno dopo, Bollino, Baldo e Nazareno (l'ex autista e factotum del padre) vanno a prendere Luciano con un pulmino scassato all'uscita del carcere. Destinato ai domiciliari andrà a scontare la pena a casa di Fiamma che, malgrado tutto, continua ad amare l'ex marito.

Anno: 2009
Genere: commedia, drammatico
Durata: 105’
Lingua originale: Italiano
Paese di produzione: Italia

footer